Esplora contenuti correlati

INVALSI – comunicazione alunni e famiglie classi terze secondarie di 1° grado

 

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE
ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE “F. GATTI” di CURNO

C.F. 95118930163 – Cod. Mecc. bgic84500a
Via IV Novembre 33 – 24035 Curno (BG) –  035/4156696

 

 

Circ. n. 247

Curno, 31 marzo 2021

Prot. n. 2399/08-02

  • Ai Genitori
  • Ai Docenti

Alunni classi terze Secondarie di 1° grado

Oggetto: Prove INVALSI a.s. 2020/2021

A partire dal mese di aprile gli alunni delle classi terze delle scuole secondarie di primo grado: “G. Pascoli” e “P. Brolis” svolgeranno le Prove INVALSI, così come previsto dal D. Lgs. n. 62/2017.

Si tratta di prove finalizzate alla rilevazione degli apprendimenti degli studenti delle scuole italiane in alcune discipline fondamentali, come l’italiano, la matematica e l’inglese. Agli alunni/e sarà richiesto di utilizzare le conoscenze, connetterle tra loro e applicarle a problemi nuovi; non sono quindi un esercizio di memoria ma di “ragionamento”.

Gli esiti delle prove non sostituiscono né influenzano le valutazioni disciplinari effettuate dai docenti ma i livelli di competenza conseguiti nelle prove delle tre discipline andranno ad integrare la Certificazione delle competenze che il Consiglio di classe redige per ogni alunno/a al termine del terzo anno della scuola secondaria di primo grado.

E’ molto importante che i docenti e i genitori accompagnino gli studenti ad affrontare le prove con serenità ma anche con la serietà e l’impegno necessari.

Si forniscono di seguito le informazioni principali relative allo svolgimento delle prove nel corrente anno scolastico; i docenti coordinatori, nei prossimi giorni, effettueranno con gli/le alunni/e la lettura e il commento delle indicazioni, fornendo loro tutti i chiarimenti necessari.

  • Le prove sono computer based (CBT) e si svolgono mediante utilizzo di computer connessi alla rete internet in un arco temporale, assegnato alla scuola da INVALSI tra il 7 aprile 2021 e il 21 maggio 2021; all’interno di questa “finestra di somministrazione” ogni scuola si organizza in autonomia. In caso di non presenza a scuola (di singolo alunno o di classe) il periodo si potrà protrarre ulteriormente fino all’ultimo giorno di scuola, 8 giugno 2021.
  • Le modalità organizzative e il calendario delle prove sono stabiliti dal dirigente scolastico tenuto conto della particolare situazione dell’anno in corso; il distanziamento e le operazioni di sanificazione renderanno necessario lavorare in piccolo gruppo, pertanto in una stessa classe la somministrazione di una prova potrà avvenire in orari o giorni diversi. Sarà necessario prevedere anche l’eventualità delle assenze di uno o più alunni, i quali svolgeranno la prova il primo giorno utile dopo il rientro, con conseguenti modifiche del calendario. Si richiede perciò da parte di tutti la massima flessibilità e adattabilità. Le prove non vertono su contenuti disciplinari da studiare e/o ripassare bensì su competenze disciplinari consolidate, per cui possono essere svolte in una qualsiasi giornata senza necessità di preavviso.
  • Nel caso in cui le condizioni epidemiologiche e le determinazioni delle autorità competenti lo consentano le prove INVALSI dovranno essere effettuate da tutti gli alunni (tranne casi particolari già comunicati ad INVALSI). La mancata partecipazione non compromette in ogni caso l’ammissione all’esame di Stato (art. 6, comma 1, dell’O.M. del 5 marzo 2021). Ciò significa che qualora un alunno non potesse effettuare la prova per impedimenti oggettivi e certificati con documentazione agli Atti della scuola lo stesso potrà comunque essere ammesso all’Esame di Stato.
  • Le prove riguardano tre ambiti disciplinari: Italiano, Matematica e Inglese ed hanno la seguente durata:

a. Italiano: 90 minuti più 10 minuti circa per rispondere alle domande del questionario studente.

b. Matematica: 90 minuti più 10 minuti circa per rispondere alle domande del questionario studente.

c. Inglese comprensione della lettura (reading): 45 minuti.

d. Inglese comprensione dell’ascolto (listening): circa 30 minuti.

Il tempo complessivo di svolgimento della prova è regolato automaticamente dalla piattaforma; una volta chiusa qualsiasi prova INVALSI CBT o scaduto il tempo non sarà più possibile accedere nuovamente alla prova stessa.

  • Le prove si compongono per ogni allievo di domande estratte da un ampio repertorio di quesiti (banca di item) e variano pertanto da studente a studente, mantenendo per ciascuna prova uguale difficoltà e struttura.

Ogni alunno riceverà un talloncino con le credenziali personali per accedere alla singola prova; una volta concluso il test l’alunno riconsegnerà il talloncino al docente somministratore.

Tutti i talloncini verranno inseriti in buste contrassegnate da restituire al dirigente scolastico. Il docente inoltre compilerà un registro indicando per ciascun alunno orario di inizio e di conclusione di ogni prova.

Ciò garantisce l’identificazione di ciascun alunno/a, l’attribuzione della prova svolta al soggetto, la correttezza di tutte le operazioni.

  • Data la particolare situazione epidemiologica se gli alunni/e hanno bisogno di carta per i loro appunti possono usare solo fogli propri che dovranno lasciare sul banco al termine della prova. Il Docente somministratore provvede a distruggere immediatamente dopo il termine della prova i predetti fogli.
  • È assolutamente vietato l’utilizzo dei cellulari, pena l’annullamento della prova e la segnalazione ad INVALSI.
  • La correzione di tutte le domande è totalmente centralizzata e non è richiesto alcun intervento da parte dei docenti; la trasmissione dei dati all’INVALSI è automatica, senza intervento da parte del personale della scuola, e contestuale allo svolgimento della prova da parte dello studente.
  • Gli esiti delle prove INVALSI confluiscono nel Certificato delle competenze in livelli descrittivi distinti per Italiano (6 livelli), Matematica (6 livelli) e Inglese: comprensione della lettura (4 livelli) e dell’ascolto (4 livelli).

Pertanto la certificazione delle Competenze che i docenti redigono per ogni alunno/a al termine della scuola secondaria di primo grado sarà integrata dai livelli di competenza rilevati nelle prove INVALSI; appena gli stessi saranno resi disponibili da INVALSI la scuola provvederà a trasmetterli alle famiglie.

La modalità CBT ha molti vantaggi ed è semplice da utilizzare.

Familiarizzare con la piattaforma prima dello svolgimento delle rilevazioni nazionali può aiutare a non fare confusione.

Per questo, sul sito dell’Area Prove di INVALSI, sono presenti degli esempi di prova che possono essere svolti direttamente sulla Piattaforma TAO.

Oltre agli esempi, vengono fornite anche delle griglie di valutazione con i risultati alle domande per permettere una migliore comprensione dei quesiti della simulazione.

Si allegano link dove trovare ulteriori informazioni:

guida per i genitori

INVALSI open

Seguirà a breve il calendario di svolgimento delle prove per ogni singolo gruppo classe.

Cordialmente.

Il Dirigente Scolastico

Prof.ssa Maria Lina MAZZOLENI

(Firma autografa sostituita a mezzo stampa

ai sensi dell’art.3, comma 2 del D.Lgs. n.39/1993)

 

torna all'inizio del contenuto