Esplora contenuti correlati

Comunicazione misure di sicurezza esami

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE
ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE “F. GATTI” di CURNO

C.F. 95118930163 – Cod. Mecc. bgic84500a
Via IV Novembre 33 – 24035 Curno (BG) –  035/4156696

Circ. n. 356 

Prot. n.4071/08-02

Curno, 08 giugno 2021

  • Ai docenti della Commissione d’Esame
  • Ai genitori degli alunni classi terze
  • Al personale A.T.A.

e p.c. al Direttore S.G.A.

Oggetto: Misure di sicurezza Esame di Stato conclusivo del primo ciclo di Istruzione

In applicazione del Protocollo d’intesa tra Ministero dell’Istruzione e Organizzazioni sindacali del settore scuola del 19/05/2021, è in fase di definizione il “PROTOCOLLO ESAMI di STATO”, elaborato dalla Dirigente scolastica in collaborazione con il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (R.S.P.P.), il Medico Competente (M.C.) ed il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (R.L.S.) al fine di adottare, nell’ambito dell’Istituto, un insieme di regole tali da consentire di affrontare in sicurezza il periodo destinato agli esami di Stato. Il Protocollo viene allegato alla presente comunicazione. 

Si evidenziano in sintesi le norme fondamentali: 

  • Può accedere all’edificio solamente il candidato con un accompagnatore 
  • I docenti dovranno compilare giornalmente l’autodichiarazione (allegata)
  • Ogni candidato dovrà munirsi dell’autodichiarazione (allegata alla presente) firmata dal genitore o tutore 
  • L’accompagnatore dovrà compilare il modulo di autodichiarazione (firmato dal genitore/tutore in caso di minore)
  • Gli stessi moduli saranno raccolti giornalmente dal collaboratore scolastico e rimarranno agli atti in quanto registro della presenza, nell’eventualità in cui si debba effettuare il tracciamento dei contatti; 
  • All’ingresso e all’uscita sarà presente un registro delle presenza su cui dovrà essere apposta la firma
  • È obbligatorio l’utilizzo della mascherina chirurgica (già fornita dalla scuola al candidato e ai commissari) 
  • Prima di accedere all’edificio è necessario igienizzare le mani con l’apposito gel a disposizione 
  • Nel corso del colloquio, al candidato è consentito togliere la mascherina, purché rimanga ad almeno 2 metri di distanza dal commissario a lui più prossimo 
  • Le sessioni d’esame si svolgeranno in un’aula ampia nella quale si possa garantire il distanziamento di 2 m tra le varie postazioni 
  • Al termine di ogni colloquio il collaboratore scolastico provvederà a sanificare la postazione dell’alunno e gli strumenti (pc ecc.) dallo stesso utilizzati 
  • L’aula dovrà essere aerata per almeno 15 minuti ogni ora (si consiglia comunque di tenere una finestra sempre aperta) 
  • Il candidato con accompagnatore devono presentarsi all’orario indicato e attendere all’esterno o nell’atrio in caso di maltempo 
  • Nel caso in cui per il candidato o per un membro della commissione sussista una delle condizioni previste dalla normativa vigente ( quarantena o isolamento negli ultimi 14 gg; presenza di sintomi febbrili nella mattinata dell’esame o precedentemente; contatto con persone positive, per quanto di conoscenza, negli ultimi 14 giorni) lo stesso non dovrà presentarsi per l’effettuazione dell’esame, producendo tempestivamente la relativa certificazione medica al fine di consentire alla commissione la programmazione di una sessione di recupero nelle forme previste dal prot. d’intesa del 21/05/2021.  
  • All’ingresso, i commissari, i candidati e gli accompagnatori saranno sottoposti alla misurazione della temperatura che non sarà registrata e comunicata solamente all’interessato il quale, in caso di temperatura uguale o superiore a 37,5 sarà invitato a lasciare la scuola.  
  • Al termine del colloquio il candidato e il suo accompagnatore dovranno lasciare immediatamente l’edificio e non sostare all’esterno. 

È importante sottolineare che oltre alle misure di prevenzione collettive e individuali messe in atto nel contesto scolastico c’è bisogno anche di una collaborazione attiva di studenti e famiglie, del personale tutto, che dovranno continuare a mettere in pratica i comportamenti generali previsti per il contrasto alla diffusione dell’epidemia, nel contesto di una responsabilità condivisa e collettiva, nella consapevolezza che la possibilità di contagio da SARS CoV-2 rappresenta un rischio ubiquitario per la popolazione. Le misure previste a scuola, infatti, qualora non accompagnate dai comportamenti generali previsti per il contrasto alla diffusione dell’epidemia messi in atto da ciascun candidato, membro del personale, risulterebbero insufficienti alla protezione/prevenzione. 

Si ringrazia per la collaborazione.

Il Dirigente Scolastico

Prof.ssa Maria Lina MAZZOLENI

Firma autografa omessa ai sensi e per gli effetti dell’art.3 comma 2 D.to L.vo n. 39/1993

 

Allegati

torna all'inizio del contenuto